La pulizia è divertente: Le regole più importanti per l’igiene delle lenti a contatto e dei loro utilizzatori (non solo ai tempi del coronavirus)

La pulizia è divertente: Le regole più importanti per l’igiene delle lenti a contatto e dei loro utilizzatori (non solo ai tempi del coronavirus)

Le manine, le manine ogni bimbo lava. // Lava bene, lava bene senza troppa fretta. // È ora di asciugarle, sì! // Cerchiamo la salvietta lì.//

Conoscete la canzone?

Spiega ai bambini quanto è importante per essere sani un’igiene profonda delle mani. Con l’aumentare dell’età (e senza i continui ammonimenti degli adulti e degli educatori), per esperienza, diventiamo più negligenti per quanto riguarda la pulizia accurata delle nostre mani.

Finché non arriva un virus pericoloso e ci ricorda che le canzoni per i bambini e gli assistenti all’infanzia non avevano poi così tanto torto.

I portatori di lenti a contatto in genere percorrono prima le abitudini del passato. Togliendo e applicando ogni giorno le lenti, lavarsi le mani diventa una semplice routine. E non solo. Chi indossa le lenti a contatto deve conoscere anche le altre regole per la sana convivenza di occhi e lenti. Alla luce dei recenti avvenimenti, oggi affrontiamo un piccolo aggiornamento in materia «Igiene e lenti a contatto».

Innanzitutto la cosa più importante: le lenti a contatto rappresentano un rischio di contagio per Covid-19?

Chi in questi giorni indossa le lenti a contatto, in base alle conoscenze attuali, non deve temere un maggior rischio di infezione da coronavirus. Un'igiene accurata delle mani e una pulizia e disinfezione giornaliere delle lenti sono il requisito principale per rimanere sani. Quindi mano (pulita) al cuore: quanto siete preparati relativamente alla cura delle vostre lenti a contatto?

Cura delle lenti a contatto: la soluzione salina non è un prodotto detergente!

Molti utilizzatori ordinano le lenti a contatto su Internet senza ricorrere all'adattamento da parte dell’ottico. Quindi non possono essere sicuri che le lenti siano adatte ai loro occhi (materiale, dimensioni, forma), ma spesso non sanno neanche come disinfettare e conservare correttamente le lenti a contatto. Purtroppo non sono rari i disturbi degli occhi in seguito a una conservazione sbagliata delle lenti morbide in soluzione salina per mesi. Anche se la soluzione salina è utile per una pulizia di tanto in tanto, non sostituisce il prodotto detergente con azione disinfettante, in cui le lenti vengono conservate durante la notte. La durata per cui possono rimanere nella soluzione senza che si formino germi varia da prodotto a prodotto ed è indicata sulla confezione.

Il prodotto detergente corretto: non lasciate nulla al caso.

Un altro errore molto diffuso è considerare il prodotto detergente un semplice accessorio a cui non si debba prestare molta attenzione. Fare adattare le lenti, ma poi acquistare un prodotto detergente (economico) in drogheria può funzionare ma può anche causare molti problemi. È altrettanto grande lo stupore quando le lenti correttamente adattate improvvisamente iniziano a prudere, i tempi di indossabilità si riducono sempre più o si inizia ad avvertire la secchezza degli occhi dopo poco tempo. Quello che molti non sanno è che l’intolleranza e i disturbi degli occhi dipendono spesso da un prodotto detergente sbagliato. È infatti necessario adattare anche il detergente alla tipologia di occhi, proprio come le lenti.

Indossare le lenti mensili più a lungo: quello che l’occhio non vede

Sostituire le lenti regolarmente secondo i tempi indicati è in realtà davvero semplice ma risulta così difficile per molti. Dopotutto non si vede e non ci si accorge immediatamente che le lenti a contatto perdono le sostanze di cui sono composte man mano che vengono utilizzate. È un po' come invecchiare per noi essere umani. Molti di noi dovrebbero conoscere la domanda «E come ti senti ora che hai compiuto 30 anni?». Risposta standard: «Esattamente come a 29». Allo stesso modo ci si comporta con le lenti a contatto: talvolta al 32°, 35° e 40° giorno sembra tutto come al giorno 20 ma le «cellule» invece invecchiano.

Photo di Bich Tran da Pexels

Tuttavia, mentre il o la trentenne in genere già il mattino dopo la festa di compleanno si accorge di non avere più 25 anni, i disturbi causati da lenti a contatto eccessivamente usate vengono percepiti in un secondo momento e anche in modo molto più doloroso rispetto al mal di testa dopo la sbronza degli over 30. Per le lenti usa e getta: nel momento in cui le lenti vengono estratte dalla confezione inizia il processo di deterioramento, senza tracce e invisibile. Più si rovina il materiale con il passare del tempo, più difficile sarà anche effettuare una pulizia accurata poiché i germi possono insediarsi in punti di rottura minuscoli e non sarà più possibile rimuoverli. Di conseguenza, si possono manifestare irritazioni, infiammazioni e talvolta un’intolleranza duratura alle lenti a contatto.

Attrezzatura per le lenti: contenitori e flaconcini puliti

Non soltanto le lenti a contatto devono essere pulite accuratamente e gettate a intervalli regolari, ma anche i contenitori per la conservazione e i prodotti detergenti aperti. È sufficiente sostituire ogni sei mesi un contenitore usato quotidianamente, a condizione che venga lavato con soluzione detergente e asciugato all'aria dopo ogni utilizzo. Se non indossate le lenti a contatto ogni giorno e rimangono a lungo nella soluzione, pensate a sostituire quest'ultima almeno una volta alla settimana. La soluzione detergente aperta può essere utilizzata solo per pochi mesi. Se sapete di non averne bisogno ogni giorno, acquistate una quantità inferiore rispetto al flacone da 360 ml per evitare di generare rifiuti inutili.

Photo di cottonbro da Pexels

Lenti a contatto: sharing is not caring

Le lenti a contatto appartengono alle cose che non si devono condividere. Se un'amica è interessata a sapere «com’è portare le lenti a contatto», dovrebbe provare con un paio di lenti nuove. Se decide di indossare regolarmente le lenti, l’unica soluzione corretta è rivolgersi a un ottico per un adattamento appropriato.

Inoltre, anche se il vostro esperto di lenti a contatto è momentaneamente chiuso a causa del Covid-19, molti offrono consulenza telefonica o persino un appuntamento personale per fornire suggerimenti. Non esitate a chiedere se avete bisogno o non siete sicuri di qualcosa.

Le lentine, le lentine ogni bambino può indossare. // Indossa le lentine ma solo se lavi le manine. // Sono pulite le manine? – Sììì! // Perfetto allora indossa le lentine! //