Lenti a contatto nel traffico: sicure insieme a casco e mascherina di protezione

Lenti a contatto nel traffico: sicure insieme a casco e mascherina di protezione

Se indossare o meno le lenti a contatto dipende principalmente dalla risposta alla domanda su quanto siano questi piccoli supporti visivi adatti a un uso quotidiano. Certo, sono adatte per uscire e per le due o tre sessioni sportive a settimana, ma che dire delle situazioni della vita quotidiana in cui una buona visione non è solo questione di praticità ma è anche vitale? Il traffico stradale è una situazione di questo tipo. Solo pochi saranno in grado di sfuggirvi. È quindi importantissimo poter contare sui propri supporti visivi. In cosa sono utili (o meno) le lenti a contatto nel traffico stradale? E a cosa devono prestare attenzione gli utenti che viaggiano molto in auto, moto o bicicletta?

Buona visione da ogni angolo dell'occhio

Cominciamo con l’ovvio, o meglio il non ovvio: le lenti a contatto sono senza vetro e senza montatura e questo è un grande vantaggio nel traffico stradale. Non sono fisse in una posizione ma si muovono con gli occhi. Quindi, si adattano facilmente a qualsiasi situazione visiva e possono raggiungere il tempo di reazione di un millisecondo che a volte è necessario. A condizione, naturalmente, che la loro dimensione, forma e materiale corrispondano al profilo dell'occhio di chi le indossa. Per essere sicuri di ciò, è fondamentale un adattamento presso il proprio l’ottico.

Meno giochi di luce per un maggiore orientamento

Soprattutto in autunno, quando le strade sono bagnate e molte persone navigano in penombra tra le numerose luci della città, sarebbe meglio evitare ulteriori effetti di luce sul supporto visivo. Questi sono causati, ad esempio, da sporcizia o graffi sulla superficie della lente oppure dalle sue proprietà. Poiché le lenti a contatto sono realizzate in plastica flessibile e si appoggiano direttamente sugli occhi, non hanno nulla a che fare con la rifrazione della luce, tranne quella di cui avete bisogno per vedere. Su di esse non si verificano riflessi e riflessioni. Questo facilita l'orientamento e la sicurezza nel traffico serale.

Foto di Harry Quan su Unsplash

Lenti a contatto durante la guida: dal tachimetro al cervo

Soprattutto al volante di un'auto, non solo è importante avere una buona visibilità in tutte le direzioni, ma anche essere in grado di vedere chiaramente a distanze diverse: tachimetro a distanza ravvicinata, navigatore satellitare a media distanza - e non c'è un cervo a lato della strada a 50 metri? Tutto questo di solito non è un problema finché hai meno di 40 anni. Dopo tale età compaiono in molte persone i primi segni di presbiopia. Non è così terribile come sembra. Il cristallino dell'occhio perde solo un po' di potenza e non può più passare rapidamente dalla visione da vicino a quella da lontano e viceversa. Se portate gli occhiali, cercate per la prima volta su Google "occhiali progressivi". Quello che molti non sanno è che da poco esistono anche le lenti a contatto con correzione per diversi campi visivi.

Foto di Paul Hanaoka su UnsplashI portatori di lenti possono cercare informazioni sulle "lenti multifocali" prima di recarsi dal loro ottico. Le diverse zone visive per vicino, lontano e media distanza sono disposte a cerchio nella lente - il cervello fa il resto. Le lenti multifocali sono per lo più lenti a contatto morbide, ma sono disponibili anche come lenti rigide. Entrambe richiedono un adattamento preciso in base al profilo oculare del soggetto.

Lenti a contatto con casco e mascherina di protezione

Se preferite viaggiare su due ruote, potete indossare senza problemi le lenti a contatto sotto il casco e la visiera, occhiali da sole o occhiali sportivi. Soprattutto quando si va in bicicletta in autunno, gli utilizzatori di lenti apprezzano la vista senza vetri, per evitare appannamenti e gocciolamenti. Questo vale anche per le persone che viaggiano principalmente con i mezzi pubblici. Sono costantemente sottoposti a sbalzi di temperatura quando cambiano treno. Anche le protezioni per bocca e naso, obbligatorie su autobus e treni, fanno sì che le lenti degli occhiali si appannino costantemente. Con le lenti a contatto, invece, la noiosa operazione di indossare e togliere il supporto visivo appannato non è più necessaria.

Foto di Anna Shvets da Pexels

Cosa fare se perdete le lenti a contatto mentre siete in giro?

Cosa succede se le lenti si rompono o le perdete mentre siete in giro? Se i vostri occhi diventano secchi, vi trovate in un ingorgo stradale e dovreste togliere già da un po’ le lenti? Oppure la lente esce improvvisamente dall’occhio mentre si è alla guida della moto? Anche se quest'ultimo scenario è piuttosto improbabile, non si può escludere; soprattutto nel caso di lenti rigide esposte a movimenti a scatti. Le lenti morbide, invece, tendono ad asciugarsi più rapidamente, ad esempio quando l'ammiccamento della palpebra ("battito di ciglia") non avviene con la stessa regolarità durante la guida concentrata, l'aria calda del riscaldamento soffia verso il viso o gli occhi diventano pesanti e stanchi dopo una lunga giornata. In questo caso, è utile avere con sé un flaconcino di gocce idratanti che aumentano notevolmente il comfort e riducono la probabilità che le lenti escano con facilità dall'occhio. Le gocce sono disponibili anche in fiale singole che possono essere riposte facilmente in qualsiasi vano portaoggetti. Dovreste anche tenere a portata di mano un paio di occhiali di ricambio nel caso in cui le lenti abbiano una reazione negativa sulle facoltà visive e sulla concentrazione.

Se di notte indossate le lenti Ortho-K per poter vedere durante il giorno senza correzione, è necessario essere preparati anche per periodi insolitamente lunghi al volante. Quando si viaggia via terra, è meglio avere sempre con sé un paio di lenti giornaliere. Potete indossarle quando la vista diminuisce la sera. Anche una visione leggermente ridotta può portare a gravi incidenti stradali.

Foto di skitterphoto da Pexels

Indipendentemente dal veicolo che utilizzate, può sempre accadere di avere un corpo estraneo nell'occhio e di dover all'improvviso togliere le lenti. Soprattutto se indossate lenti annuali, vale la pena di avere con sé un piccolo flacone di soluzione per la conservazione e una custodia per lenti. Assicuratevi di riporre entrambi in un luogo protetto dalla luce e il più fresco possibile. In macchina, ad esempio, il vano portaoggetti.

Le lenti colorate e quelle per il divertimento sono completamente inadatte al traffico stradale, in quanto lo strato di colore può limitare il campo visivo. Vi prego di considerare che se indossate queste lenti e avete un incidente, siete pienamente responsabili.

Lenti a contatto nel traffico: considerare i tempi di adattamento

All'inizio bisogna abituarsi a vedere con le lenti a contatto. A seconda se e quali supporti visivi avete indossato prima e quali lenti a contatto utilizzate, questo periodo di adattamento può essere più o meno lungo. Quando si passa dagli occhiali alle lenti a contatto, è possibile che non riusciate a vedere chiaramente a tutte le distanze immediatamente. L'occhio deve prima abituarsi al fatto che il supporto visivo è ora a contatto diretto con l'occhio (e non più davanti ad esso).

All'inizio la lente può anche sembrare un corpo estraneo nell'occhio. Mentre le lenti morbide hanno un'elevata tollerabilità spontanea, con lenti rigide potrebbero essere necessarie alcune settimane prima di trovarle confortevoli. Se non siete sicuri di poter affrontare un lungo viaggio con le lenti a contatto, dovreste sempre avere un piano B (occhiali) e la possibilità di togliere e conservare le lenti in modo igienico e sicuro durante il viaggio. A tale scopo sono disponibili speciali kit da viaggio con prodotti per la cura e contenitori.

Una buona visione è estremamente importante nel traffico stradale. Lenti a contatto ben adattate non solo aumentano la propria sicurezza e quella degli altri utenti della strada, ma anche il divertimento di guidare e andare in bicicletta.

In futuro, quando arriverà l'auto con guida autonoma e farete un pisolino mentre guidate verso l'ufficio, non dimenticate di togliere le lenti!