Sesso, solarium, esame della vista: (tutto) questo con le lenti a contatto?

Sesso, solarium, esame della vista: (tutto) questo con le lenti a contatto?

Le lenti a contatto sono supporti visivi ideali perché si adattano agli occhi quasi alla perfezione e resistono praticamente a ogni variazione climatica e movimento, e questo vale per ogni occasione. Ma è davvero così? Si possono portare sempre e ovunque le lenti a contatto? Si possono usare davvero per (quasi) tutto? E in quali situazioni è tuttavia preferibile toglierle? Ho raccolto le domande più frequenti che mi sono state poste nell'ultimo periodo in merito all’idoneità delle lenti a contatto nella vita quotidiana e oggi vi fornisco le risposte.

Read More

Teenies und Kontaktlinsen

Adolescenti e lenti a contatto: ciò che devono sapere i genitori

In linea di massima non vi è un’età minima per portare le lenti a contatto. In teoria, anche i bambini e i ragazzi possono portare le lenti a contatto se sono in grado di trattarle con responsabilità. Ovvero:

  • Si rivolgono all’ottico per l’adattamento.
  • Rispettano i tempi giornalieri consigliati per indossarle.
  • Le puliscono accuratamente e le conservano come raccomandato (in caso di lenti a contatto che indossano di frequente, ad es. lenti mensili).
  • Le gettano dopo il periodo indicato.
  • Si recano periodicamente dall’ottico per un controllo.

A parole sembra molto semplice. Ma lo è in concreto? Torniamo ai nostri ricordi da adolescenti: come ci comportavamo? Gli anni inquieti dell’adolescenza sono adatti per iniziare a portare le lenti a contatto?

Read More

Photo by Sebastian Pena Lambarri on Unsplash

Immersione con le lenti a contatto: suggerimenti per portarle sott’acqua

I primi aerei iniziano nuovamente a partire verso le mete estive più amate. E con loro alcune delle attività di vacanza preferite, a cui molti quest’anno pensavano già di dover rinunciare: ad esempio è nuovamente possibile fare snorkeling e immersioni con le proprie attrezzature. Per i portatori di lenti a contatto le lenti fanno ovviamente parte dell’attrezzatura. Ci sono persone che dichiarano come sott’acqua si riesca a vedere automaticamente meglio grazie alla diversa rifrazione della luce. Ciò tuttavia non è del tutto vero. Semplicemente si percepiscono le cose come leggermente più grandi: appaiono più vicine ma non sono più nitide. Quindi se non vi immergete con gli squali ma volete trovare il piccolo Nemo, necessitate sicuramente del vostro abituale supporto visivo.

Read More

In caso di raffreddore da fieno: strofinare le lenti a contatto, preferibilmente non gli occhi.

In caso di raffreddore da fieno: strofinare le lenti a contatto, preferibilmente non gli occhi.

“Smetti di strofinarti gli occhi!”

“Ma bruciano e prudono!”

“Sì, per questo smetti di strofinarti gli occhi!”

“Ma brucianooooo!”

“Allora smetti semplicemente di strofinarti gli occhi!”

Ammetto che ho avuto discussioni più avvincenti nella mia vita. Questa però l'ho avuta più frequentemente negli ultimi tempi. Perché i pollini sono tornati. E tutti intorno a me sembrano tirare su con il naso e grattarsi, nonostante il coronavirus. Posso comprenderlo bene: quando qualcosa prude, cerchiamo un sollievo grattando, proprio come succede nel caso di altri fastidi “naturali”, ad esempio le punture di zanzare. Tuttavia si nota anche qui come la strategia di grattarsi in modo continuativo non porti frutti ma renda tutto più difficile. Sento spesso il consiglio di fare una croce sul punto che prude con l’unghia della mano e mi immagino che funzioni. Ma per gli occhi questo suggerimento non è del tutto appropriato. Occorre quindi un’altra soluzione.

Read More